Analisi del percorso ETH – Nonostante il recupero in discesa

Il prezzo dell’etereo è sceso al minimo di 168,15 euro (200,85 dollari) questa settimana, per poi risalire nuovamente a 207,00 euro (247,26 dollari).

Il corso Ethereum crypto trader è caduto durante la settimana

Una tendenza al ribasso iniziata il 12 settembre ha portato ad un minimo di 168,15 EUR (200,85 USD) il 15 agosto, un valore che Ethereum crypto trader non ha più avuto dalla fine di luglio. La prima interessante resistenza a breve termine secondo l’attuale modello del triangolo è di 228,43 EUR (272,85 USD), il primo importante sostegno a breve termine è di 206,51 EUR (246,67 USD) ed è attualmente in fase di test.

Gli sviluppi in Cina e le ulteriori considerazioni globali sulla regolamentazione degli ICO hanno portato Ethereum a continuare la tendenza al ribasso. Per un breve periodo di tempo è stato testato un supporto che Ethereum non aveva avuto per più di un mese, ma il corso potrebbe rimbalzare da questo supporto. Il rimbalzo ha permesso al prezzo di salire al di sopra della tendenza al ribasso della settimana e da allora si è spostato lateralmente in un modello triangolare verso il basso.

Il MACD (secondo pannello) è leggermente negativo a seconda del movimento laterale e la linea del MACD (blu) è sotto il segnale (arancione). Il segnale sta attualmente testando la linea di zero, quindi si può presumere che scivoli anche nel campo negativo.

Correzione o crypto trader mercato orso? – I rischi sono così elevati

Nell’attuale relazione sul crypto trader mercato dei capitali, l’esperto di borsa Thomas Grüner vi dirà come vede i mercati. Ricerca e analisi aggiornate per gli investitori a partire da 250.000 euro.

L’analisi dei movimenti sul grafico 60min parla la lingua ribassista. Un primo supporto importante è descritto e testato dal Triangle Pattern attuale. Si tratta di 206,51 EUR (246,67 USD). Se questo viene infranto, violare il sostegno minimo settimanale a 168,15 EUR (200,85 USD) significherebbe una ripresa della tendenza al ribasso. Dopo la resistenza del modello Triangolo, che attualmente si attesta a 209,25 EUR, superare 228,43 EUR (272,85 USD) significherebbe la fine dell’attuale movimento laterale. Il superamento del massimo settimanale di EUR 266,79 (USD 318,67) sarebbe un’indicazione di una tendenza al rialzo sostenuta.

L’andamento a lungo termine del prezzo delle azioni
Cominciamo a guardare il grafico da 240 minuti per valutare gli sviluppi a medio e lungo termine:

Gli eventi delle ultime due settimane hanno portato a un’inversione di tendenza: Nel medio termine, siamo in una tendenza al ribasso, che non potrebbe essere interrotta dagli approcci leggermente positivi che abbiamo visto sul grafico da 60 minuti. Di conseguenza, il prezzo è sceso al di sotto delle medie mobili esponenziali per una o due settimane da qualche tempo e ha testato solo sporadicamente fino ad oggi.

Il MACD è negativo in base a queste tendenze, ma grazie al già citato rimbalzo al supporto a 168,15 EUR (200,85 USD) la linea MACD è sopra il segnale – anche se entrambe le linee si stanno avvicinando l’una all’altra. Il RSI è ribassista con 43. Così nel medio termine la situazione è ribassista. I supporti sono gli stessi del grafico 60min. La resistenza più importante è di circa 245,58 EUR (293,33 USD), un aumento al di sopra di questo livello metterebbe fine all’attuale tendenza al ribasso.

Deloitte apre la piattaforma Ethereum ID agli sviluppatori

“The papers please” è una frase che fa sì che alcuni immigrati e viaggiatori nel mondo si congelino il sangue nelle vene.

La capacità di identificare una persona è stata a lungo abusata da governi autoritari e società avide. Ma con l’avvento della tecnologia dei libri mastro decentralizzati, come la blockchain, questo potere viene restituito alle persone per la prima volta attraverso società private.

Una di queste società in crescita nelle “Big Four” è il fornitore di servizi contabili Deloitte. Ieri si prevedeva che avrebbero dovuto pubblicare i piani per aprire la fonte della loro piattaforma basata sull’etereo Smart Identity.

In un’intervista con CoinDesk, il CTO di Deloitte Digital UK, Robinson, ha spiegato perché la sua azienda ha fatto il passo più sensato di tutti – liberando il proprio progresso nell’identità a catena di blocco.

Mike Robinson ha spiegato Bitcoin trader:

“Un successo importante sarà l’adozione in scala, il consenso in scala, e non crediamo che un’organizzazione possa farlo da sola”. Tuttavia, Deloitte deve ancora accordarsi sui dettagli dell’esatta licenza Bitcoin trader. Ma Robinson ha già detto, “l’obiettivo è un uso facile e gratuito“.

Mentre Deloitte sta prendendo le decisioni finali per la licenza, nessun codice è stato ancora caricato nella pagina Smart Identity Github.

identità intelligente
Attualmente, la piattaforma Smart Identity Platform è composta da tre componenti principali: creazione di identità individuale, creazione e analisi dell’identità istituzionale.

In una demo del prodotto, l’utente riceve tre diverse coppie di chiavi durante il login. Ognuno di essi consente all’utente di accedere al servizio in modo diverso. La coppia di chiavi per il login consente all’utente di accedere alla piattaforma anche in futuro. La coppia di chiavi di crittografia dà la possibilità di ottenere informazioni.

Inoltre, una coppia di chiavi di account Bitcoin trader finale dà all’utente la possibilità di scrivere contratti intelligenti

L’identità stessa è quindi determinata dalle informazioni nei campi di un contratto intelligente esistente con una serie di Bitcoin trader. Questi attributi possono essere un certificato di nascita, una patente di guida o un passaporto. Un hash del contratto intelligente viene quindi utilizzato per identificare l’utente: https://www.forexaktuell.com/it/bitcoin-trader-recensioni-opinioni/

A questo punto, spetta alle istituzioni che rilasciano l’autorizzazione, come il Dipartimento dei veicoli a motore negli Stati Uniti o l’Amministrazione federale della circolazione stradale, creare un conto e accettare o meno i documenti.

Le caratteristiche dello Smart Contract consentono alle istituzioni di tracciare i punti per la patente di guida o di ritirare la patente di guida se avete raggiunto troppi punti. I singoli utenti, d’altra parte, possono anche essere informati se un particolare documento sequestrato limita la possibilità di aprire un conto bancario.

Attualmente, l’intero Smart Contract è in fase di hashed, il che si traduce in una versione meno personalizzata del prodotto rispetto alla Blockchain Lead Alexander Shelkovniko spera per il futuro.

Nelle versioni successive, i singoli campi saranno cancellati, dando agli utenti la possibilità di decidere da soli quante informazioni vogliono visualizzare. Questo funziona come la regolazione del volume.

“Con i contratti intelligenti, queste persone hanno il potere sulla propria identità per la prima volta e anche su chi condividono la loro identità”, ha detto Shelkovnikov.

Non appena un’identità è stata impostata e verificata, la piattaforma di analisi permette di vedere quali organizzazioni possono visualizzare quali informazioni e quali accessi sono stati concessi.

“Potrebbero conservare i loro documenti d’identità nella catena di blocchi, aggiungerne di nuovi e condividerli in modo molto più sicuro”, ha aggiunto Shelkovnikov.

Costruire sull’identità
All’inizio di gennaio di quest’anno, il team britannico di Deloitte ha scoperto l’identità Blockchain come un servizio prezioso.

Alla fine del mese, un team di due persone è stato ampliato con molti nuovi sviluppatori e la maggior parte dell’iniziativa europea Blockchain di Deloitte è stata coinvolta. Questo è successo secondo l’architetto tecnico di Deloitte, Andy Loughran, che ha anche supervisionato i processi.

Ma con le sue identità, Deloitte non vuole riprendere la sua missione.

Invece, l’azienda vuole prendere i soldi per sostenere controlli di identità più avanzati, dice il CTO Mike Robinson.

“Vogliamo arrivare al punto in cui l’identità intelligente è ampiamente usata”, ha detto Robinson. “Poi vogliamo usarlo per risolvere i problemi dei clienti”.

Hullcoin – la moneta di crittografia sociale per le buone azioni

Ogni comunità vuole più lavoro volontario – ma non vuole e non può pagare per questo. La soluzione perfetta sembra essere la Hullcoin. La città costiera britannica di Hull sta ora utilizzando la moneta criptata come ricompensa per le buone azioni. E tutti i partecipanti sono entusiasti.

I volontari nella città britannica riceveranno presto più di un semplice grazie per il suo bel suono. La città di Hull ringrazia le monete per il loro sostegno volontario o servizio sociale. Che qualsiasi residente della città può ottenere per una buona azione. Club, scuole, ospedali e persino prigioni possono richiedere la distribuzione di Hullcoins. Chi ne ottiene quanti sono a loro discrezione. Questo potrebbe essere il giovane allievo che si occupa del tempo libero nell’ospizio per anziani. Ma anche un fumatore a catena che rinuncia alla sigaretta.

L’esempio dei fumatori a catena illustra come l’Hullcoin rafforza una comunità attraverso sottili incentivi. I fumatori, che è dimostrato, gravano sul sistema sanitario. Tuttavia, l’onere per l’individuo è così basso che non ci interessa. Nessuno ruba la sigaretta del fumatore. Il Hullcoin ora fornisce una (piccola) motivazione supplementare per lasciare la mancia in futuro.

La moneta può essere data ai residenti in tanti modi diversi come Bitcoin code

Un numero crescente di aziende e fornitori di servizi lo accettano come una sorta di voucher: https://www.geldplus.net/it/bitcoin-code-truffa/ Le aziende determinano individualmente lo sconto nella loro attività. Un panettiere può aggiungere il 20% al suo assortimento per ogni Bitcoin code, mentre il negozio di articoli sportivi offre il 35%. La maggior parte delle imprese partecipanti offre uno sconto dal 10 % al 50 %. Le aziende sono un po ‘meno liberi di scegliere ciò che vogliono sconto. Le “Hullcoins” sono un progetto sociale e non dovrebbero essere applicate, ad esempio, all’alcool o alle sigarette. Ma che dire del fast food? Un piccolo comitato etico, naturalmente gestito da volontari, decide quali progetti sono adatti. Qualsiasi azienda della comunità può candidarsi.

Ma cosa motiva un imprenditore a promuovere i servizi sociali? Le aziende generalmente beneficiano di una forte comunità locale e vedono la moneta non solo come una prestazione in contanti o un buono. Le aziende possono trasmetterlo ai propri dipendenti o clienti a tempo indeterminato. Non decade mai. “Sei come una carta fedeltà”, spiega David Shepherdson, uno degli iniziatori del programma. Grazie alla componente sociale, lo sconto ha un effetto positivo sull’immagine dell’azienda. Le comuni battaglie di sconto fanno spesso soffrire il “marchio”, cioè l’immagine dell’azienda o del prodotto. Qui continua il circolo di piccoli incentivi positivi. Tutti i membri della comunità stanno meglio, ma la comunità ne trae beneficio.

Il valore dell’ Bitcoin code non è fisso

L’Hullcoin non ha un valore fisso rispetto al corrispettivo finanziario: https://www.forexaktuell.com/it/bitcoin-code-recensioni-opinioni/ Questa è una caratteristica importante nella sfera sociale. Non vi è alcun obbligo di pagare le tasse su questa moneta criptata Bitcoin code. Inoltre, i beneficiari di prestazioni sociali possono ricevere le prestazioni di Hullcoin senza timore di restrizioni sulle prestazioni statali. Un passo importante per coinvolgere realmente tutti i membri della comunità.

L’Hullcoin si basa tecnicamente sulla Blockchain. Ogni transazione è memorizzata e visibile per sempre. Per alcuni, la moneta criptata potrebbe anche essere una sorta di allegato al loro curriculum vitae. Molte aziende sono alla ricerca di un profilo sociale distintivo tra i candidati. La storia delle transazioni di Hullcoin ne fornisce ora una prova credibile. Allo stesso tempo, le esigenze in materia di protezione dei dati aumentano enormemente. Un’architettura Bitcoin aperta potrebbe rivelare dettagli indesiderati. Dopo tutto, il Servizio Sanitario Nazionale (NHS) premia anche alcuni pazienti con le monete.

L’Hullcoin consiste quindi in un’intera catena di piccoli incentivi che mettono tutti nella comunità in una posizione migliore, senza i quali qualcuno sarebbe svantaggiato. La carica onoraria e l’impegno sociale saranno ulteriormente rafforzati e ampliati. Finora, il compito è stato considerato un dilemma, poiché spesso non ci sono soldi per una retribuzione adeguata e non tutti amano lavorare in modo del tutto volontario. L’Hullcoin potrebbe colmare questo dilemma e motivare ancora più persone a partecipare.

La società senza scopo di lucro Kaini di Hull è responsabile per l’attuazione coscienziosa. Il governo britannico sostiene il progetto con 240.000 sterline (circa 270.000 euro). L’idea di premiare le prestazioni sociali con una moneta complementare è ben nota anche in Germania: Il “Chiemgauer” suona come un’altra moneta criptata, ma esiste dal 2003 – stampato su carta. Nella regione bavarese di Chiemgau, ha sviluppato un’analoga

Più privacy per Bitcoin con Taproot

Taproot è stato progettato per aumentare significativamente la privacy di Bitcoin. Questo approccio si basa su firme multiple, per l’esattezza, su Schnorr multisig.

Preoccupati dell’andamento dei prezzi, degli ETF e del divario tra Bitcoin e Bitcoin Cash, la gente dimentica che Bitcoin si sta evolvendosi anche tecnicamente. Al di là di questi dibattiti pubblici, gli sviluppatori non solo hanno attivato la Segregated Witness o avanzato il Lightning Network. Si stanno lavorando su cose come Smart Contracts, Tokenized Assets o privacy sulla catena di blocco Bitcoin.

Quest’ultimo è qualcosa di molto importante di Bitcoin formula

Da un lato la privacy appartiene agli ideali dei Cypherpunks, dall’altro lato si può aumentare la fungibilità di Bitcoin solo da questo. Anche i massimalisti di Bitcoin formula devono ammettere che le valute crittografiche come Monero, che si basano sull’anonimato, sono attualmente in testa alla classifica. E’ comprensibile che la comunità Bitcoin voglia raggiungerci.

Radice di fittone – Più privacy con le firme multiple
Taproot è un’idea che Gregory Maxwell ha presentato alla mailing list degli sviluppatori Bitcoin alla fine di gennaio. Il nucleo dell’idea è l’uso di firme multiple. Abbiamo brevemente discusso le firme multiple in relazione alle firme Schnorr. L’idea è che le transazioni relative alle firme multiple generate in precedenza sulla catena di blocco assomigliano ad altre transazioni.

Il concetto viene rapidamente descritto: diciamo che Alice ha la chiave pubblica Pub_A e Bob ha la chiave pubblica Pub_B. Possiamo fare un Mutisig C = Pub_A + Pub_B. Da questo e da una scrittura timelock viene creata una chiave pubblica combinata. Lo script timelock è disponibile principalmente, in modo simile ai canali di pagamento, per consentire ad Alice e Bob, in caso di rottura di accordo, di accedere nuovamente ai loro fondi dopo un determinato periodo di tempo. Alice e Bob possono ora formare una firma 2/2 su P, cioè una firma multipla che richiede l’approvazione di entrambi. Con questa firma multipla, possono essere avviate transazioni in cui non si sa se Alice o Bob erano dietro di essa. Solo la chiave pubblica combinata è memorizzata nella catena di blocco.

Un tale sviluppo non solo migliorerebbe la privacy di Alice e Bob. Analogamente, la storia delle transazioni di un token sulla catena di blocchi Bitcoin non sarebbe più così trasparente, il che rappresenterebbe un importante passo avanti in termini di fungibilità.

Firme Schnorr: Il blocco d’inciampo per Bitcoin formula

Se Taproot è effettivamente la soluzione per un problema centrale di Bitcoin formula, sorge la domanda: https://www.forexaktuell.com/it/bitcoin-formula-recensioni-opinioni/ perché questa soluzione non è stata ancora implementata? Il problema è che avete bisogno di firme multiple Schnorr per Taproot. Senza la firma multipla Schnorr non è possibile trasformare più chiavi in un’unica chiave. In questo senso, Taproot sta aspettando Schnorr.

È vero che si stanno compiendo progressi su questo fronte. Dall’inizio di luglio, diversi sviluppatori hanno lavorato su una proposta di miglioramento di Bitcoin per le firme di Schnorr. Ci sono anche altre idee di progetto come Graftroot, MAST o SIGHASH_NOINPUT che richiedono la firma di Schnorr. Di conseguenza, si spera di poter dire che questa forte domanda per il nuovo tipo di firma accelererebbe le cose.

Il problema, tuttavia, è la definizione delle priorità. L’attuazione di tutte queste idee allo stesso tempo è troppo complicata e rischiosa. D’altra parte, i vari progetti si tradurrebbero ciascuno in una piccola forchetta morbida e spesso comporterebbero un cambio di formato dell’indirizzo. A parte gli ostacoli che precedono gli utenti Bitcoin, la privacy sarebbe almeno inizialmente scomparsa, soprattutto nel caso di Taproot.

Si nota che la comunità di sviluppatori Bitcoin ha più problemi logistici che fondamentali per quanto riguarda le firme di Schnorr. Anche se gli sviluppatori, in parte per motivi di sicurezza, in parte a causa delle difficoltà nel raggiungere un consenso, non sono esattamente noti per le decisioni rapide, c’è molto in corso nella comunità, in modo che si può essere curiosi quando Schnorr, Taproot e gli altri progetti diventeranno reali.